22100 Como, Via Monte Nero, 7

Come Roberto è diventato un farmacista Evoluto

roberto il farmacista è diventato evoluto

In questa news vogliamo raccontarti una storia vera in cui sicuramente potrai ritrovare molti argomenti di riflessione per il marketing sul web e l’e-commerce della tua Farmacia. Come Roberto è diventato un farmacista Evoluto.

Roberto – il nome è vero ma non pubblicheremo il nome della Farmacia come da suo desiderio – è un farmacista come te che spesso partecipa a convegni e si informa su quello che succede nel mondo farmaceutico e delle farmacie in generale per tenersi aggiornato.

Tutti, dal vivo e su internet, insistono sul due argomenti; il marketing sul web e l’e-commerce.

Nei testi che Roberto ha letto, nei documenti che gli hanno consegnato e nei vari convegni a cui ha presenziato, tutti gli hanno detto che deve fare marketing sul web e che deve avere un e-commerce e cominciare a vendere online, che la tendenza è quella, che non si può rimanere ancorati a sistemi che si usavano anni fa e via di questo passo.

Non solo gli dicono questo, ma gli spiegano anche come deve fare.

Solo che c’è un problema.

Il “come fare” prevede sempre due fattori che sono abbastanza impegnativi.

  1. L’acquisizione di competenze che Roberto non ha
  2. La creazione di un team che lo aiuti a portare avanti sia l’uno che l’altro aspetto oppure che lo porti avanti per lui.

E Roberto è perplesso.

È perplesso perché lui di queste cose non sa nulla, o magari le conosce solo in superficie. Il suo lavoro è fare il farmacista, non l’esperto di web marketing o di come si crea e si porta avanti un sito di e-commerce o anche solo un sito istituzionale.

Certo ha sentito e letto qualcosa in giro ma sa benissimo che un conto è farsi il sito personale e un conto è farsi il sito aziendale che deve essere uno strumento di lavoro e deve portare clienti, fatturato e creare attorno a lui quella autorità che gli è propria nella sua figura di farmacista.

Gli consigliano di studiare e informarsi ma questo implica il fatto di dedicare parecchio tempo a questa attività – sottraendolo alla sua attività principale – e con risultati incerti proprio perché non è il suo lavoro e non è che leggendo qualche libro o frequentando un corso si diventa esperti di web o di marketing da un giorno all’altro.

Altri gli dicono di “creare un team” ma il personale costa – e parecchio – e iniziare a evolversi in senso digitale investendo subito somme considerevoli di denaro senza avere una minima idea dei ritorni su questo investimento, non è una cosa che lo convinca più di tanto.

Oppure ancora gli dicono di contattare una web agency che possa creare i progetti per lui, e questa a Roberto sembra una buona idea perché non deve diventare quello che non è, non deve impiegare il suo tempo in attività diverse dal suo lavoro e si può rivolgere a quelli che lui pensa siano esperti del settore.

Quindi prova a contattare una web agency – trovata con non poca fatica dato il proliferare di queste ultime e la difficoltà di sceglierne una affidabile – che potrebbe fargli il sito e anche l’e-commerce ma, una volta passato l’entusiasmo iniziale e con i preventivi in mano, ci sono due cose che non quadrano.

  1. La prima è che la cifra che gli chiedono è importante. Roberto pensava di spendere molto meno.
  2. La seconda è che in entrambi i progetti viene richiesto un suo intervento molto sostanzioso in termini di tempo da dedicarci.

Dovrà fornire lui alla web agency tutti i materiali per fare il sito ma, soprattutto, tutti i materiali per costruire l’e-commerce, quindi foto, testi descrittivi dei prodotti, categorie, sottocategorie e via di questo passo. La web agency non ha alcuna esperienza con le Farmacie perché fa siti un po’ per tutti, quindi è lui in prima persona che deve stare dietro a tutto.

Inoltre la web agency non ha la minima idea di quali siano le esigenze di una farmacia in termini di comunicazione e di servizi al pubblico perché ha sempre fatto siti per le aziende, quindi Roberto deve anche spiegare tutto quello che fa, come lo fa, come vorrebbe farlo con la speranza che questi capiscano bene dove arrivare.

L’impegno per Roberto, sia in termini economici che in termini di tempo, è elevatissimo e lui non ha tutto questo tempo.

Soprattutto ha paura di sbagliare perché la web agency non lo guida ma chiede a lui cosa vuole fare e lui non ha mai ragionato in questi termini.

Certo, potrebbe assumere una persona che lo aiuti in tutte queste attività ma si ritorna al punto precedente; aveva già verificato il costo del personale e, facendo due conti, non valeva la pena con la grossa incognita dei risultati che non si sa se e in che misura arriveranno.

Inoltre la web agency gli dice che, una volta terminato sito ed e-commerce, gli darà le credenziali di accesso in modo che lui possa modificare e aggiornare entrambi e portarli avanti nel tempo.

Queste sono tutte attività che non sa come fare e che gli porteranno via un sacco di tempo. Ha provato a chiedere alla web agency se potessero fare loro queste attività ma gli hanno chiesto una cifra proibitiva e inoltre dipenderebbero sempre da lui perché ovviamente la web agency non ha un farmacista al suo interno che conosce la materia e sa cosa fare.

Quindi Roberto, che pensava di avere trovato una soluzione, è al punto di partenza ed è sempre più perplesso.

Poi un giorno incappa in una pubblicità su Facebook che parla di Farmacia Evoluta; ci clicca sopra, visita il sito, scarica un documento che ne riassume i vantaggi, lo legge e decide di contattarci per avere maggiori informazioni.

Ora Roberto ha il suo sito che viene gestito totalmente dalla persona a lui dedicata che lo segue e gli telefona periodicamente per sapere che promo fare, che coupons emettere, che tipo di eventi pubblicizzare e che fa materialmente tutte queste attività al posto di Roberto.

Pre ora non ha ancora l’e-commerce perché ha voluto prima provare come funzionasse il sistema Farmacia Evoluta, ma ci ha già detto che con i primi mesi dell’anno prossimo lo vuole costruire.

Tanto sa benissimo che lui deve solo decidere che prodotti inserire e tutto il resto lo faremo noi!

Ora è come se Roberto avesse quel “team” che gli chiedevano di avere con la grossissima differenza che il team conosce a menadito il mondo delle farmacie e, soprattutto, gli costa una frazione minima del costo di un dipendente.

Ecco come Roberto è diventato un farmacista Evoluto, e non solo, ora è anche un farmacista felice!